AMAZON PRIME VIDEO (SERVIZIO VIDEO IN ABBONAMENTO) RECENSIONE

VOTO 70%

L’avvento di Netflix nel nostro Paese nell’anno 2015, ha radicalmente cambiato la fruizione dei contenuti video da parte degli utenti. La asfittica tv generalista e quella satellitare hanno visto aumentare progressivamente la concorrenza da parte dei nuovi servizi multipiattaforma (che permettono la visione di film e altri prodotti su Computer, Tablet, Smartphone e Smart TV).
Oggi vi andiamo a parlare del recente lancio di Amazon Prime Video, approdato di recente anche in terra italiana. Partiamo dal presupposto che il marchio Amazon è di per se sinonimo di qualità.
Detto ciò, la singolarità di questo servizio riguarda la semi-gratuità dello stesso.
In sostanza chi è già abbonato ad Amazon Prime, una sorta di membership annuale a pagamento con particolari condizioni d’acquisto e-commerce su amazon.it, ha libero accesso ad Amazon Prime Video senza  ulteriori esborsi. Il tutto per appena 19,99 euro annuo.
Una soluzione unica nel suo genere.

Ma cosa offre davvero questa interessante soluzione On Demand?
A dire a verità il catalogo, almeno per il momento, un poco lascia a desiderare.
I film a disposizione sono proprio pochi, anche se annoverano titoli importanti come Jurassic Park, Apollo 13, Il miglio verde, Indiana Jones e i Predatori dell’Arca perduta. Per citarne alcuni.
Decisamente più attraenti le Serie TV che fra l’altro ricomprendono progetti esclusivi auto-prodotti da Amazon. Su tutte segnaliamo ‘The Man in The High Castle’, tratta da un romanzo del maestro della fantascienza Philip Dick e ambientata in un’America Post Bellica in cui in Nazismo ha trionfato instaurando una feroce dittatura.

Degni di nota anche ‘Z – The Beginning of Everything’ con Christina Ricci o ‘Sneaky Pete’ con Giovanni Ribisi. Per gli amanti dei classiconi adolescenziali anche l’intramontabile Dawson’s Creek.
Oltre a qualche contenuto per i più piccoli
Ed è tutto.
Ogni video è scaricabile ed offre quindi l’opportunità di essere visionato off-line, quando non si dispone di una connessione adeguata.
Amazon Prime Video è quindi una bella novità che avrà un certo impatto sul mercato.
Adatto a chi vuole lanciarsi nel settore dell’On Demand senza investire una fortuna.
O almeno, questa, è la nostra opinione.

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 209 PERSONE

Precedente LOGAN (FILM, 2017) LA RECENSIONE Successivo LIFE - NON OLTREPASSARE IL LIMITE (FILM, 2017)