MICROSOFT BAND (SMARTWATCH, 2014) RECENSIONE

VOTAZIONE 79%

Era l’ultimo atteso nella compagine degli smartwatch, un gruppo già piuttosto nutrito. E così dopo Sony, Samsung, Lg, Motorola ed Apple anche Microsoft arriva sul mercato con il proprio orologio ‘intelligente’. Arriva ‘Microsoft Band‘, un prodotto che sembra possa avere i requisiti per sostenere il rilancio della casa di Redmond, che nell’era Nadella prova a ritornare in auge dopo anni di delusioni.
Il dispositivo presenta alcune novità di design. A prima vista si presenta come una striscia attorno al polso, non molto larga. Lo schermo è incorporato nella struttura del cinturino, e l’obbiettivo è quello di riscrivere la gestualità tradizionale dell’orologio. Il display ‘Band‘ si legge ‘torcendo’ il polso.
La grafica è molto scarna e punta più alla funzionalità che all’estetica. Sotto il cinturino troviamo sensori corporei che misurano valori come la frequenza cardiaca, il livello di stress e molti altri.

‘Band’ è un abile alleato per la misurazione dell’attività sportiva oltre che per la gestione della qualità delle ore di sonno.
‘Band’ permette di leggere e-mail, messaggi, pianificare appuntamenti e fornire istruzioni vocali tramite Cortana. Ma fin qui nessuna vera rivoluzione.
Il vero punto di forza in questa novità Microsoft sta nell’elevata compatibilità con i vari sistemi operativi mobili in commercio. Ovviamente Windows Phone, ma anche Android e udite udire iOS.

Clicca qui MI PIACE su Facebook e qui un SEGUIMI su TWITTER per Recensioniamo.
Te ne siamo grati. Davvero.
Microsoft-My-Band

Per quanto la compatibilità totale sarà garantita solo per i telefoni Windows, risulta interessante la possibilità di un utilizzo onorevole con una connessione Bluetooth a qualsiasi telefono.
Starbucks, poi, ha già siglato un accordo per effettuare pagamenti pressa la sua catena semplicemente tramite la lettura del display.
Non finisce qui.
Microsoft Band andrà in commercio ad un prezzo di lancio di soli 199 dollari, una cifra non esagerata anche se per il momento sarà disponibile solo sul suolo americano. Resta da capire se in Europa il cambio favorevole potrà garantire un prezzo intonrno ai 150-160 Euro e di conseguenza un maggiore appeal di mercato.
Detto questo sosteniamo che Microsoft Band sia un buon passo avanti per Microsoft, dopo la cocente delusione avuta con il tablet Surface.
O almeno, questa, è la nostra opinione.

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 1112 PERSONE

I commenti sono chiusi.