SATURNO – L’ORDINE NATURALE DELLE COSE (ALBUM, 2017) RECENSIONE

La data è ormai prossima.
L’8 Maggio sarà disponibile ‘Saturno’ in formato cd e su tutte le piattaforme digitali.
Trattasi dell’ultimo interessante lavoro di studio de L’Ordine Naturale delle Cose promettente e innovativa band di Parma, espressione di un rock italiano alternativo e sofisticato.
L’album è composto da dieci pezzi in italiano, dieci tappe di un’esperienza che tocca tematiche profonde in un susseguirsi di suggestioni, luoghi, personaggi a metà fra il ricordo e il tempo presente.
Ad ogni brano si viene avvolti da una tessitura musicale complessa, fatta di riverberi e distorsioni che imprimono un carattere inconfondibile, come un vero marchio di fabbrica.
Oltre a inserti di viola e di violino, apparentemente inconciliabili con lo stile del gruppo, che invece finiscono per fondersi nel sound solo apparentemente elettronico della formazione.
‘L’Ordine Naturale delle Cose’ con le proprie sonorità rimanda agli inconfondibili stili di compagini storiche, un pò Depeche Mode, un pò Coldplay.
Nei testi c’è il chiaro riferimento a Saturno, ed alle sue declinazioni astrologiche.
Difficile eleggere un pezzo più rappresentativo estratto della tracklist.
Il singolo di lancio ‘Lisa’, che va ad anticipare l’uscita dell’album, è vissuto in chiave anni ’90, con uno stampo che richiama il Brit Pop dei Suede.
Di uguale levatura ‘Iori’ e ‘Saturno a caso’. Giusto per citare qualche titolo.
Ma sarebbe riduttivo e ingiusto stilare una classifica, perchè ‘Saturno’ è un buon lavoro, concepito con serietà e dedizione. Curato nei minimi particolari.
Immaginiamo per ‘L’Ordine Naturale delle Cose’ un futuro in evoluzione, con album sempre più sperimentali e innovativi e una incessante e proficua attività live.
Per il momento gustiamoci ‘Saturno’ come una gradita novità del panorama del rock indipendente, che ci dimostra più che mai quanto fermento aritistico corra lungo le periferie della penisola.
Lunga vita al rock!
O almeno, questa, è la nostra opinione.

SATURNO

TRACKLIST


LINE UP

– STEFANO CAVIRANI (VOCE e CHITARRA)
– GIOACCHINO GAROFALO (CHITARRA ELETTRICA) – ENRICO COSSU (VIOLA e VIOLINO)
– DAVIDE MARINO (BASSO)
– OMAR BALESTRIERI (BATTERIA)

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 318 PERSONE

I commenti sono chiusi.