UBUNTU EDGE (SMARTPHONE) RECENSIONE

Clicca qui MI PIACE su Facebook e qui un SEGUIMI su TWITTER per Recensioniamo.
Te ne siamo grati. Davvero.

VOTO 7,5 – Anni fa pensare di intaccare il monopolio di Windows nel settore dei sistemi operativi per PC era una bestemmia. Poi arrivò

Linux e le cose di colpo cambiarono. Il software open source, pur non riuscendo mai a mettere in discussione il predominio Microsoft, cambiò

radicalmente il mondo dell’alta tecnologia.
I file sorgenti divennero di dominio pubblico e il concetto di software libero si diffuse come un virus.

Oggi l’OS Ubuntu è il prodotto di punta di Linux, un sistema operativo frutto dell’intraprendenza della società britannica Canonical Ltd.
Tuttavia, di fronte alla crisi del PC che appare ormai progressiva ed inarrestabile, anche questa importante realtà ha dovuto fare delle considerazioni. Il futuro passa per i dispositivi mobili. Soprattutto per gli smartphone.
E’ apparso del tutto naturale quindi concentrare i propri sforzi nella produzione di un telefono marchiato e spinto dalla tecnologia di Ubuntu, che ha assunto la denominazione di Ubuntu Edge.
Questo gioiello nasce in un’ottica del tutto nuova rispetto ai comuni smartphone.
Anzitutto Ubuntu Edge nascerà tramite un progetto di crowdfunding promosso da Canonical, una via che ormai viene perseguita da tantissimi soggetti. Per la realizzazione e la commercializzazione di questo dispositivo si è aperta una raccolta fonti di ben 32 milioni di dollari, che si conta di procacciare fra il pubblico e i finanziatori occasionali.
Sembra impossibile ma già un terzo della cifra è stato raccolto, e quasi certamente il target verrà raggiunto.
A quel punto Ubuntu Edge uscirà sul mercato con tutte le sue mirabolanti caratteristiche.
Anzitutto un design poco convenzionale, molto squadrato, con gli spigoli vivi. Impiego di materiali ricercati.
Schermo da 4,5”, risoluzione 1280 x 720. Copertura in zaffiro per resistere ad urti e graffi.
Processori multicore ad altissime prestazioni, ben 4 GB di RAM, ben 128 GB di memoria interna.
Speaker HD, sensore di prossimità, barometro, bussola, accelerometro, giroscopio, Bluetooth ed NFC.
Ma nonostante questa incredibile dotazione hardware, le sorprese non sembrano finite qui.
La dotazione prevede 2 sistemi operativi distinti. Ubuntu, ovviamente, abbinato al più diffuso Android.
Ultima grande funzionalità la possibilità di collegarsi ad un dispositivo esterno per trasformare il telefono in un vero e proprio PC desktop.
Siamo quindi di fronte ad un prodotto d’eccellenza, che quindi anche in termini di prezzo si colloca in altro. Si parla di una cifra superiore agli 800 euro, giustificata comunque da moltissimi fattori.
I sostenitori del progetto di crowdfunding, invece, beneficeranno della possibilità di acquistarlo a soli 600 euro.
Canonical qui dimostra di voler fare sul serio, seguendo il fortunato esempio di Firefox OS.
In attesa dell’uscita, promuoviamo Ubuntu Edge come un concentrato di innovazione ed alte prestazioni.
O almeno, questa, è la nostra opinione.

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 1604 PERSONE

I commenti sono chiusi.