XBOX 720 (CONSOLLE DI GIOCO, 2013) ANTICIPAZIONI

Clicca un MI PIACE su Facebook e un SEGUI su Twitter per Recensioniamo.

Per i patiti di videogames, l’attesa è finita.

Il 21 Maggio, a Redmond, storica sede della Microsoft, la nuovissima XBox 720 verrà svelata al pubblico.
Si tratta quindi uno dei momenti più attesi nel mercato dei videogiochi dopo le recenti presentazione di Wii U e Playstation 4 (quest’ultima per la verità ancora lontana dal lancio sul mercato).
Ora ci si chiede. In un mercato in cui le consolle sono arrivate all’eccellenza grafica e prestazionale, cos’altro ci si può ancora inventare?
Certamente l’uscita di Xbox 720 ci chiarirà meglio la questione.
Per quello che è trapelato fin qui sappiamo che a quanto pare l’ultima versione di XBox non riserverà novità di rilievo. In rete si vocifera di un dispositivo dalla tradizionale scocca nera con linee sinuose ma uno stile più semplice delle precedenti versioni.

Xbox 720 dovrà essere costantemente collegata alla rete, col preciso scopo di scongiurare ogni forma di pirateria.
Per quel che riguarda i requisiti hardware, la consolle dovrebbe montare un AMD Multicore da 1.6 Ghz.
Si stima che in fatto di efficienza complessiva il dispositivo dovrebbe essere addirittura 6 volte più potente di Xbox 360, con evidenti risvolti sulle prestazioni grafiche. Per quel che riguarda i titoli che verrano pubblicati sulla nuova piattaforma, si parla dei soliti Halo e God of War in esclusiva. Me soprattutto si parla di una standardizzazione dei videogames che rispondendo a precise caratteristiche non comporteranno più costose e lunghe conversioni per girare sulle consolle Microsoft piuttosto che sulle Sony.
Sembra invece ormai assodato che XBox 720 avrà piena compatibilità con Windows 8.
Non è invece chiaro se il sistema Kinect verrà migliorato e in che modo. Ancora un mistero assoluto rimane invece il prezzo.
Quel che appare chiaro oggi è che per il mercato delle consolle si gioca in questi anni una partita importante. Smartphone e Tablet stanno erodendo quote di mercato, con i loro giochi gratuiti formato usa e getta.
E per contro sembra sempre più difficile convincere il cliente all’acquisto di titoli appena usciti a 70 euro.
Un passo falso potrebbe essere letale ed avere conseguenze profonda. Cosa che Microsoft, dopo le perplessità manifestate su Windows 8 e Surface proprio non può permettersi.
O almeno, questa, è la nostra opinione.

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 1070 PERSONE

I commenti sono chiusi.