DREAMS, GLI UOMINI DEL HSIEN – EMILIA DENARO (ROMANZO FANTASY) RECENSIONE

Un esordio tutt’altro che anonimo quello della giovane autrice Emilia Denaro, alle prese con questo appassionante paranormal romance che nasconde radici fantasy, probabilmente meglio visibili a partire dal secondo capitolo della saga.
Leila è un’adolescente orfana, ribelle dal passato di luci e ombre, alla ricerca del suo posto nel mondo tra essenza e apparenza. Immersa nelle sue già difficili e instabili relazioni quotidiane con amici, genitori adottivi e primi barlumi d’amore, viene a sapere che presto la sua vita verrà stravolta dall’arrivo di Richard Lefroy. L’avvenente, quanto enigmatico, presunto zio della ragazza diverrà il suo tutore e la porterà con sé in un mondo nuovo a lei sconosciuto. Abbagliata dalla possibilità di cambiare vita e inspiegabilmente attratta dall’affascinante Richard, Leila sarà risucchiata da una serie di eventi che promettono di sconvolgere e scardinare le sue certezze catapultandola in un passato di segreti e rivelazioni. Cos’è il vero potere? L’uomo ha il diritto di superare i limiti della natura per raggiungerlo? E con questi interrogativi che Leila si addentrerà in un viaggio di scoperte scientifiche dalle sfumature quasi magiche, poteri inspiegabili, amore irrazionale, dolore sordo, gelosia pungente e felicità folle mentre, in attesa, dormiente sullo sfondo, una profezia misteriosa pende sulla sua testa e di quella di chi le è più vicino.

I personaggi sono numerosi ma questo non rende il romanzo caoticamente affollato, anzi, immerge il lettore in un mondo realistico popolato di persone la cui presenza varia in base all’importanza rivestita nella trama. Leila è l’esempio perfetto dell’adolescente media: ribelle, instabile, emotiva, spesso disobbediente, impulsiva e testarda ma allo stesso tempo buona, bisognosa di affetto, appoggio e riconoscimento. L’evoluzione della sua personalità è graduale e più evidente nelle ultime pagine, quando, mano a mano, comprende la portata della sua eredità genetica. Richard invece è affascinante e seducente ma allo stesso tempo sa essere freddo e rigido come un uomo d’altri tempi. Il segreto racchiuso nelle pagliuzze dorate che brillano di tanto in tanto nei suoi occhi è pericoloso e allo stesso tempo intrigante. Tutti i personaggi sono ben connotati e l’autrice è in grado di delinearne alla perfezione la personalità non solo grazie alle descrizioni dirette ma anche attraverso gesti e dialoghi, distintivi del carattere di ognuno. Le relazioni complesse e intrecciate sono ben sviluppate ed è appassionante e coinvolgente leggere lo sviluppo del difficile e profondo rapporto tra Leila e Richard.
Lo stile dell’autrice è chiaro e diretto. Dà pennellate essenziali che dipingono le atmosfere in cui desidera far immergere il lettore in modo che egli veda attorno a sé tutto ciò che vedono i suoi attori di carta e inchiostro, dalle ambientazioni perfettamente realistiche all’aspetto dei personaggi. Nonostante qualche evidente errore di battitura, molto comune nei testi degli autori esordienti, la narrazione, scorrevole ed entusiasmante, ci porta a chiudere un occhio e a continuare volando tra le pagine fino al tanto atteso epilogo. Essendo il punto di vista principale quello di Leila, il lettore, come lei, è bendato. Non sa quello che sanno gli altri personaggi e così una smania di curiosità lo divora imponendo una lettura veloce e attenta.
Consiglierei questo romanzo alle adolescenti che sicuramente si rivedranno nella romantica e caparbia Leila, alle prese con le sue insicurezze, fragilità, la potenza dirompente dell’amore e il peso schiacciante della sua vera natura. Percepiranno sì la sofferenza della ragazza, ma proveranno anche un senso di rivalsa e grande appagamento. Consiglierei questa opera anche alle donne un po’ meno adolescenti, per ricordarsi di come erano anni fa e riscoprire la forza e la determinazione che solo chi si è appena affacciato alla vita, innocente e pieno di speranze, può provare e manifestare. Il tutto ovviamente condito da quei poteri che chiunque, almeno una volta, ha sognato di avere!
In conclusione, originalità e trovate geniali sono alla base di questo paranormal romance che, vestito di passione, cammina in funambolico equilibrio sul filo del mistero, attento a non rivelare mai troppo né troppo in fretta, dandoci modo di abituarci ai personaggi, affezionarci, viverli come una coppia di amici che quasi ci dispiace lasciare, una volta arrivati all’ultima pagina di Dreams, gli uomini del hsien.
O almeno, questa è la nostra opinione.

By Emanuela Catarra

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 985 PERSONE

Precedente THE MIST (SERIE TV, 2017) ANTICIPAZIONI Successivo CYBERBIRDS - NEUROMANT (ALBUM MUSICALE, 2017) RECENSIONE