POWERBANK POWERADD APOLLO 2 (Recensione)

VALUTAZIONE COMPLESSIVA        Voto 8
Qualità Materiali                                    Voto 8
Funzioni                                                 Voto 9
Qualità/Prezzo                                        Voto 9
Ricarica Solare                                       Voto 6


Marciare con una Powerbank appresso è sempre bene. I nostri dispositivi sono costantemente assetati di energia e Dio ci scampi dalla prospettiva di arrivare a sera senza carica sufficiente sul telefono quando non abbiamo una presa a portata di mano. Se poi siete amanti del trekking e del campeggio le cose si complicano ulteriormente.
In questo specifico caso avere a disposizione una buona fonte di energia per ricaricare il tablet, lo smartphone e il cellulare è una risorsa fondamentale. POWERADD Apollo 2 è una capiente Powerbank da 12000 mAh, pensata per chi ama la vita all’aria aperta e i week end in tenda.
Apollo ha le dimensioni di 2 iPhone sovrapposti ed ha un design accattivante: una struttura antiurto in dura gomma rifascia il dispositivo che fra le altre cose annovera il requisito dell’impermeabilità alla polvere, alla sabbia e ai liquidi.
Questo significa che potrete far cadere la vostra Powerbank e non subirà danni o infiltrazioni.
Uno sportellino in gomma cela due porte USB per la ricarica in uscita e un innesto micro-USB per la ricarica in entrata dalla presa della corrente.

E’ dotato sul lato opposto di una doppia luce led potente con intermittenza di emergenza.
Interessante anche il piccolo accendisigari che in via teorica potrebbe farvi accendere un fuoco anche nelle situazioni più estreme (attenzione però, perché trattandosi di una resistenza risucchia energia in quantità).
Un anello ad un estremità consente di ancorare Apollo 2 ad uno zaino.
Sul frontale troviamo poi una serie di led che indicano il livello di carica e tutti gli interruttori per attivare le varie funzioni.
Ultimo punto che andiamo ad affrontare è il pannello di ricarica solare. Una piccola delusione in realtà.
Apollo 2 è capiente e ne sfrutterete appieno le qualità quando ricaricherete da una comune presa. Il pannello è troppo piccolo per garantire una efficienza decente. Dopo una giornata estiva di pieno sole probabilmente (e non è detto) avrete abbastanza energia per il cellulare ma poco altro.
Forse sarebbe valsa la pena di rendere il dispositivo leggermente più grande per ottimizzare l’efficienza della cella solare.
Dettagli comunque per un prodotto che a meno di 20 euro rasenta la perfezione.

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 1429 PERSONE

Precedente WILLFUL SMARTWATCH (Recensione) Successivo TIKTOK (Recensione)