RIFLESSO NELL’OMBRA – Album del Malisangu (Recensione di SAMA)

Accedi al profilo Instagram LA LIBROTECA DI SAMA

Malisangu è un progetto che nasce a Genova nel 2018.
A fine Aprile pubblicano il primo album, “Riflesso nell’ombra” sotto l’etichetta Orzorock Music con il patrocinio di viadelcampo29rosso, la casa dei cantautori genovesi.

Dopo questa breve introduzione, voglio parlarvi proprio dell’album fresco di uscita.

Ho iniziato ad ascoltarlo, e durante i primi secondi della prima canzone (dal titolo omonimo alla band) ho pensato che il cantante avesse una qualche sfumatura che ricordava Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, e che lo stile della canzone mi facesse pensare a dei Subsonica senza elettronica.

Ecco, dimenticate tutto, perché sto alla terza traccia e l’unica cosa che mi viene da dire è che i Malisangu prendono ispirazione solo da loro stessi. A volte quando si ascolta un “nuovo” gruppo si tende a cercare di riconoscere quale influenza abbiano avuto; indubbiamente ogni musicista ha dei propri idoli musicali, ma in questo caso mi sento di dire che il loro è uno stile dal timbro unico.

Strumentalmente oltre al classico trio di chitarra-basso-batteria, il gruppo è composto da un violino e dalle tastiere che all’occorrenza diventano synth. E sono queste peculiarità che trasformano quello che potrebbe essere un progetto di cantautorato classico, come ce ne sono a iosa, in quello che oserei definire un cantautorato alternativo, rendendo i Malisangu unici.

Fino a circa metà album i pezzi sono molto dinamici, dandoci la possibilità di apprezzare la grinta della voce di Sergio Antonazzo; l’album sembra poi rallentare con Eterozigoti, Gli Dei e Conti col passato. L’ultima traccia dell’album, La Miglior Parte, è la conclusione perfetta, un pezzo che parte dolcemente ma che svela poi un lato malinconico ma dalle tinte forti che si sposa perfettamente con il testo della canzone.
In totale le tracce sono 9 e si ascoltano in maniera molto piacevole.

Posso concludere che non solo ho apprezzato molto l’album nella sua interezza (nessuna traccia mi ha lasciata interdetta). Aggiungo che se in un futuro prossimo ci saranno live anche nel centro Italia, sarò sicuramente in prima fila per apprezzare il lavoro di questi ragazzi!

Sama

HANNO LETTO QUESTO ARTICOLO 1087 PERSONE

Precedente LA CITTA' DI OTTONE - Romanzo (Recensione di thevoraciousreader_) Successivo INTERVISTA a Ganoona